Il blog che racconta i valori di Progetto Arca

comfort food
Blog

Comfort food: quando il cibo nutre l’anima e rafforza i cuori

.

Il cibo come conforto, come cura per l’anima, come momento di condivisione e abbraccio collettivo. Il cibo per nutrire cuore, corpo e anima.

“Conforto”, il dizionario indica con questa parola un “sentimento di sollievo”.
Chi non desidera sentirsi sollevato da un’ansia, una preoccupazione, un dolore?

Un abbraccio, un sorriso, una carezza o un piatto possono aiutare. Sì, anche un piatto.
Il cibo, infatti, è consolazione. Il cibo è quella coccola di cui tutti abbiamo bisogno per lasciarci alle spalle una giornata “no”, un pensiero negativo che si è impossessato della nostra mente. Il cibo sa essere esso stesso un conforto. Si parla allora di comfort food, come direbbero gli anglofoni o “cibo che conforta” tradotto da noi.

Cosa è il comfort food?

La minestra che ci preparava la mamma quando, infreddoliti, tornavamo da scuola carichi di libri e, a volte, tensioni. Quella minestra che diventava una la coccola che la mamma ci donava prima ancora di un gesto fisico, come una carezza. E bisognava finire tutto il piatto perché lei ci incitava: “Devi crescere!”.

Il comfort food è quel ciambellone che ci preparava la nonna la domenica quando ci si riuniva tutti da lei. E, assaporando una torta simile ci sembra ancora di vederla, affardellata con l’unico scopo di sfamare la golosità dei suoi nipoti.

Il cibo che conforta è oggi quel piatto che, forse, non è nemmeno così appetitoso ma fa tanto bene all’anima… Ci fa riunire tutti intorno ad una tavola. Proprio noi, sempre di corsa. Noi a cui il tempo sembra non bastare mai. Noi che corriamo con la testa china verso tutti i nostri impegni quotidiani. Noi che, quando arriva domenica, assaporiamo quel cibo come fosse autentico nutrimento per il cuore prima ancora che per lo stomaco.

 

Mettere il cuore in tavola

E se è vero che alcuni cibi sono innegabilmente un toccasana per il morale (come il cioccolato), è altrettanto vero che se coniughiamo il cucinare con amore e l’assaporare quanto creato, qualsiasi cibo può diventare “nutrimento per il cuore” perché quel piatto avrà saputo placare le inquietudini del nostro animo.

E chi dona cibo preparandolo con cura con le proprie mani fa una buona azione per se stesso e per il prossimo. Quel cibo infatti fa star bene tanto chi cucina, quanto chi lo assaggia.
E non è una questione di cibo d’élite. Nessuna stella, nessuna pretesa, nessun do ut des. Solo un gesto d’amore incondizionato.

 

 

DONA IL CONFORTO DI UN PASTO CALDO

 

 

 

 

Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vita di Valori

Un Progetto Editoriale di

FONDAZIONE PROGETTO ARCA ONLUS

Via degli Artigianelli, 6
20159 MILANO
CF 11183570156

PER INFORMAZIONI
Tel 02.67.076.867 - Fax 02.67.383.477 comunicazione@progettoarca.org